Mostra 'La Grande guerra" a Vieste

È stata inaugurata, presso le sale del Castello Svevo Aragonese, a Vieste (Foggia) la mostra itinerante dello Stato Maggiore dell'Esercito - Ufficio Storico, intitolata "La Grande Guerra. Fede e Valore", allestita dal Comando Militare Esercito "Puglia", in collaborazione con la Marina Militare, il comune di Vieste e l'Associazione Nazionale Bersaglieri pugliese. La mostra, realizzata in occasione delle commemorazioni del centenario della Grande Guerra, vuole rendere omaggio agli uomini e alle donne che furono i protagonisti di quel periodo, rinverdendone il ricordo attraverso l'esposizione di pannelli didattici, stampe, illustrazioni, cimeli e divise dell'epoca. Durante la conferenza di apertura il Generale Prezioso, ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione dell'evento, in primis la Marina Militare che ha messo a disposizione il sedime del castello, il Comune e la locale ANB. Ha poi inquadrato la Grande Guerra, ponendo l'accento sugli avvenimenti che coinvolsero la Puglia. Un plauso particolare è stato tributato ai prestatori privati Piero Violante e Francesco Tria, che generosamente hanno messo a disposizione il materiale uniformologico e le stampe esposte. L'assessore Starace, nel suo intervento ha espresso viva soddisfazione per la riuscita dell'evento, sottolineando come la presenza della mostra allestita dall'Esercito, rappresenta un' occasione "unica" che permettere, soprattutto ai più giovani, di toccare con mano la storia. La mostra descrive uno spaccato dell'intera società del periodo, che visse con e nell'Esercito il primo grande momento di unità nazionale. L'ingresso alla mostra è libero e gratuito tutti i giorni dalle 10.00 alle 12,00 e dalle 16.00 alle 19.00 fino al 16 aprile.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ManfredoniaNews.it
  2. Foggia Today
  3. Foggia Today
  4. Il Mattino di Foggia
  5. Quotidiano del Molise

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Giovanni Rotondo

FARMACIE DI TURNO

    Gioca con noi con le PINYPON

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...